Loading Attendere...
A.S.MIRAFIN CALCIO A 5
UNA PAZZA MIRAFIN SPARECCHIA TUTTO E' VINCE
UNA PAZZA MIRAFIN SPARECCHIA TUTTO E' VINCE
News pubblicata il 09-02-2022

Un crocevia importante la gara contro la Nordovest, uno scontro diretto quasi decisivo per poter sperare in una salvezza diretta. La Mirafin vince 6-5 con tanta sofferenza, ma con la consapevolezza di poter rimediare l'assenza di Moreira con Rengifo autore di quattro reti, e con un nuovo marcatore, Rocchi diciotto anni compiuti cinque mesi fa ed autore del primo gol in A2. La solidità di Evandro e Paulinho fanno il resto. La Mirafin non parte bene, l'approccio alla gara è dei peggiori, subisce l'iniziativa dei Romani. Al 3' Jesus porta in vantaggio la Nordovest. Gli ospiti si ripetono al 10' con joao e due minuti più tardi lo 0-3 con l'ex Emer. I rossoblu non si fanno quasi mai vedere dalle parti di Giannone, faticano ad imbastire azioni pericolose, il solo Rengifo riesce a dare una scossa siglando la rete dell'1-3 con cui si va all'intervallo. Nella ripresa i padroni di casa sono più incisivi, al 1' Evandro suggerisce il passaggio per Rocchi che deve solo appoggiare in rete. sul 2-3 la Mirafin comincia a crederci, ma deve arrendersi alla rete di Joao per il 2-4. La squadra di mister Mirra rispetto al primo tempo è in partita tiene bene il campo rischiando poco. La partita impazzisce all'improvviso dal 13' al 15', due minuti di pura follia per la Mirafin quanto per la Nordovest. Prima Ceniccola con un tiro dal limite accorcia le distanze, poi lo scatenato Rengifo sigla due reti in fotocopia, bene appostato sul secondo palo per due volte l'inesauribile Evandro offre gli assist. Con i tifosi al settimo cielo a spingere la squadra. Al 18' c'e' il tiro libero che permette ai rossoblu di allungare nel punteggio ancora con Rengifo. A due minuti dal termine c'e' ancora da soffrire e non abbassare la guardia, come testimonia la quinta rete segnata da Di Eugenio che mette ancora apprensione ad Evandro e compagni, ma sulle ali dell'entusiasmo la Mirafin arriva al triplice fischio finale portandosi a casa tre punti fondamentali. Il Direttore Generale Moira Mirra ai nostri microfoni: a noi piace vincere soffrendo e credo siano le vittorie più belle, un regalo più fantastico di questo da parte dei ragazzi non potevo riceverlo visto che oggi compio gli anni.

Ufficio Stampa Mirafin